bckAreaEuganea

Associazioni

Circolo Madonnina del Monte Cero
 

FaunAmbiente

PARTICOLARE RILIEVO STA RECENTEMENTE ASSUMENDO IL PROBLEMA DELLA GESTIONE DEL CINGHIALE NELLE AREE  PROTETTE.


Queste svolgono la funzione di serbatoio per questa specie costituendo aree di rifugio per sfuggire alla pressione venatoria esercitata all'esterno, ciò che non avviene nel nostro territorio. In queste situazioni potrebbe essere necessario intervenire in modo diretto su tali popolazioni all'interno delle aree protette, pianificando operazioni di controllo e di contenimento, laddove il livello di densità agro forestale e biologica risulti eccessivo. Il problema della gestione di questo selvatico non può prescindere dall'individuare su tutto il territorio in cui è presente, una strategia a medio e lungo termine, fondata sull'individuazione di obbiettivi ben definiti ed oggettivamente conseguibili, adeguando la densità alla realtà socio - economica del territorio e cercando di ridurre significamene gli impatti negativi che la specie può produrre sulle colture agricole e sulle altre specie selvatiche. La gestione di questa specie non può che passare attraverso l'acquisizione di un quadro dettagliato della distribuzione, consistenza e tendenze evolutive di questo selvatico, obbiettivo raggiungibile solo attraverso la creazione di un sistema di monitoraggio permanente delle diverse realtà territoriali.

In questo contesto deve essere considerata, l'Associazione FanunAmbiente un'ente privato composto da volontari che vogliono collaborare con l'ente Parco in una strategia comune, condivisa con tutti i cittadini del territorio poiché è formato da persone che vivono e/o hanno interessi economici in esso, per cui la salvaguardia, la sicurezza, devono essere condivisi in un tavolo di lavoro comune, la specie come è noto si contraddistingue per un'ampia valenza ecologica, che gli consente di colonizzare gran parte degli ambienti naturali presenti in Italia.

Le risorse fondamentali perché questo selvatico si affermi e si incrementi sono:      

  • La presenza di luoghi di rifugio (macchia, forteti, pendii accidentati purché aventi copertura arbustiva).
  • Aree di alimentazione (sottobosco, pascoli, incolti e coltivi)
  • Pantani, o pozze fangose (dove praticare l'insoglio)
  • L'elevata plasticità ecologica e la tendenza al nomadismo presentate dal cinghiale (fanno sì  che le caratteristiche ambientali solo in alcuni casi risultino limitanti).
  • Dotato di notevole mobilità  (gli individui possono raggiungere e ricercare le risorse necessarie compiendo notevoli spostamenti, giornalieri e/o stagionali ampliando il loro raggio di attività nei periodi dell´anno più critici per la specie.)
  • La dentatura adatta ad un'alimentazione onnivora, consente agli individui di adeguare la propria dieta ad un ampio spettro di alimenti, in funzioni alle disponibilità trofiche stagionali di una data area. Ma se le risorse naturali scarseggiano gli animali spostano le loro attenzioni verso le coltivazioni.


La biologia riproduttiva della specie mostra una elevata adattabilità. Il periodo riproduttivo è molto ampio da novembre - maggio con un picco dicembre - febbraio tutte le femmine di oltre un anno d'età sono fertili e possono concorre alla riproduzione, la cucciolata è di 3/8 piccoli a seconda dell'età della madre, ma anche a seconda della quantità e qualità delle risorse alimentari disponibili: il tasso di ovulazione, di fecondazione, e di sopravvivenza dei neonati sono in funzione delle disponibilità delle risorse, la loro abbondanza nel periodo invernale incrementa l'ovulazione nelle femmine, che si traduce in un tasso di crescita annuo che secondo alcuni biologi arriva a superare il 150% della consistenza della popolazione primaverile.

I piani di controllo prevedono quasi sempre percentuali di prelievo elevate nell'ordine del 40% - 50% della consistenza della popolazione per avere ogni anno la popolazione primaverile dell´ordine del 70 - 80 % per ridurla stabilmente a livelli significativamente più bassi.

 

Puoi trovare anche...

Sossella Renzo
La soffitta nel borgo
Banner di test TESTO
Banner di test TESTO